ANNO
2013

FATTO
Un giovane di origini albanesi, K.L., da tempo sistematosi in Italia, viene arrestato con l'accusa di aver picchiato e rapinato la sua ex fidanzata, sottraendole il cellulare.

QUESTIONE
Nonostante le dichiarazioni sostanzialmente favorevoli rese in dibattimento dalla persona offesa, è legittimo condannare valutando erroneamente la prova testimoniale raccolta?

RISPOSTA
La Corte di Appello, in accoglimento dei motivi di impugnazione proposti dalla difesa, assolve l'imputato affermando che nel caso di specie sussiste soltanto l'esercizio arbitrario delle proprie ragioni, non procedibile per mancanza di querela.