ANNO
2014

FATTO
R.B. viene condannato dal Tribunale per i Minorenni alla pena di anni 1 mesi 4 reclusione per il delitto di rapina, sulla base dei riconoscimenti effettuati dai testimoni nel corso delle indagini, poi non confermati con certezza nel dibattimento.

QUESTIONE
E' corretto il giudizio di condanna fondato su elementi investigativi non corrispondenti alla prova effettivamente emersa in ambito dibattimentale?

RISPOSTA
La Corte di Appello per i Minorenni, accogliendo le censure esposte dalla difesa nei motivi di impugnazione, ha correttamente assolto R.B. dal reato in contestazione, riconoscendo la sostanziale incertezza delle dichiarazioni e dei riconoscimenti effettuati dai testimoni nel corso del dibattimento.